Il blog della prima Community dei "Milleuristi & (S)Contenti"

27 marzo 2006

Partire o non partire?

"Sorry per mio italiano". Ha attaccato così, Raphael, nel colloquio di oggi (notare: spostato due volte, dal mattino alle 14:30 e poi alle 17). Durata totale: 3 minuti e 19 secondi (Gloria pensava mi avesse licenziato, tanto poco son rimasto nel suo ufficio).
Dopo i convenevoli mi ha detto che, visto che Mark gli ha parlato bene di me, è felice di offrirmi un nuovo contratto. Sempre a progetto (e chi sperava ormai in qualcosa di più?!?). Durata: 12 mesi. Soldi? Niente aumento, la cifra rimane la stessa di prima.
Oppure... oppure domani sarà qui Angelica per offrire ad alcuni di noi l'opportunità di un contratto di 6 mesi a Barcellona! E, in due secondi, mi ha fatto capire che: a/Angelica mi vorrebbe in Spagna; b/lo stipendio sarebbe di poco più alto; c/al mio ritorno non sarebbe scontata una riconferma in Italia; d/se me ne vado gli creo un mezzo casino nella gestione del marketing (cioè: "La policy aziendale è quella di far girare i collaboratori, ma guai se te ne vai perché mi lasci in merda!"). E ora che faccio?
Claudio

11 Comments:

Anonymous Rossella said...

Portami con te!
Andiamo via da quest'Italia dove si vive per lavorare (anzi: ci si prova), e non si lavora per vivere!
Telefono muto anche oggi... ormai non ci spero più!

01:31

 
Anonymous tony said...

Ci sono anch'io perfettamente in linea con rossella.
Soprattutto scoprire i veri valori...
P.S. Si vive solo una volta

20:52

 
Blogger l'Italiana in Bristol said...

vai a Barcellona!!! e che imparino a investire nella formazione in Italia. Tu vai, impara, vivi e poi magari ritorna in Italia, ma senza fretta!

13:16

 
Anonymous avvocatina® said...

Partiiiiiiiiii,io voglio andare a Madrid,qua a MI nn si batte chiodo

15:20

 
Anonymous tagliatoredirighe said...

ragazzi che tristezza... partire sì--- per non tornare... ma pensate che sia diverso in Spagna?!? io non credo.

15:23

 
Blogger Carlo said...

Vai a Barcelona parti!!!!!Io ha settembre parto in Finlandia. Ringrazio infinitamente quel qualcuno che m'ha detto qualche anno fa "perchè non prendi finlandese come 3a lingua? Sai può essere una buona occasione". Stipendi decenti, ammortizzatori sociali, persone che non ti trattano come pezza da piedi

15:41

 
Blogger giuman said...

Vai vai vai... io sto a dublino da 4 anni e mezzo.. parti, che se non ti piace puoi sempre tornare e un contratto co.co.pro. lo trovi cmq.. poi Barcelona e'cosi bella, si mangia bene, c'e' caldo, i trasporti funzionano, e'in crescita economica... io sto pensando di trasferirmici in un annetto..

17:01

 
Anonymous Anonimo said...

devi devi devi. guarda te lo dico dopo aver fatto un breve viaggio in spagna, ho visto la gente lì come vive, si d'ccordo ci sono andata come turista. ma la differenza nella qualità di vita si percepisce talmente che io tra un mese ci ritorno e cerco qualcosa lì per me. non perdere quest'occasione, davvero. un'ora di volo, poi, e sei qui, casomai ti dovesse mancare sta schifezza che è diventata l'italia.

18:28

 
Anonymous Anonimo said...

parti, sicuramente fa più curriculum e se vuoi tornare te la rivendi meglio.

20:01

 
Anonymous Anonimo said...

Non so se in Spagna la situazione sia migliore di quella italiana,a certo non sarà peggio:quindi vai!Hai solo da guadagnarci e almeno non resterai col dubbio di non averci provato. Io sono un ingegnere elettronico, lavoro per 2 soldi e in più faccio che è una vera schifezza: 7 anni di studio tosto per fare cretinaggini!

09:02

 
Anonymous Uno qualsiasi said...

Parti!
L ala vita costa poco!
Fa curriculum
Al ritorno avarai milte più possibilità e sicuramente avrai fatto esperienze!

PS: ma vai a lavorare non a cazzeggiare! Che l atentazione là è molta!

15:59

 

Posta un commento

<< Home