Il blog della prima Community dei "Milleuristi & (S)Contenti"

05 dicembre 2006

Il ponte è... crollato

Errore mio: mai comprare dei biglietti se non si è sicuri al 100% che serviranno a qualcosa.
Avevo già prenotato il treno per tornare qualche giorno a Salsomaggiore dai miei (facendo una mano di conti, non li vedo praticamente da Natale dell'anno scorso) e godermi il ponte di S.Ambrogio e dell'Immacolata, credendo ingenuamente che - chiudendo la MRW fino a lunedì - una simile 'libertà' mi fosse concessa.
Altroché!
All'alba delle 13:03 (possibile che i Boss lavorino solo quando i miseri mortali devono andare in pausa pranzo?) mi arriva una mail in cui Mark dice che entro lunedì va consegnato il piano di produzione del 2007 alla sede spagnola, e visto che sono l'unico che conosce la lingua mi devo passare i prossimi giorni con l'acqua alla gola a tradurre 70 pagine di bla bla bla assurdi e spot motivazionali, il tutto alla modica cifra di zero euro! Certo, perché mica sono straordinari: secondo lui, io in quanto co.co.pro. non ho diritto alle ferie, e in quanto non avente diritto alle ferie non devo nemmeno fare finta che questo weekend esista un ponte.
Adesso dovrò anche riportare i biglietti in stazione... Oppure vado a casa dei miei lo stesso, e mi barrico in camera a lavorare incrociandoli solo a pranzo e cena?
Claudio

6 Comments:

Anonymous l'impunito said...

ma claudio e' claudio-alessandro o claudio-antonio?

17:44

 
Anonymous Anonimo said...

Abiti a Milano, i tuoi sono a tre ore di viaggio al massimo, e mi vuoi far credere che non li vedi da quasi un anno????
Ma per piacere, se dovete inventarvi le storie almeno inventatevele bene...io vivo in Quèbec, a ben 6.000 km di distanza dai miei, e a Natale a casa ci torno, senza problemi, dopo 9 mesi...

05:19

 
Anonymous Anonimo said...

infatti. Io abito a 1200km da casa mia e torno a casa una volta al mese. Basta con ste storie da piccola fiammiferaia palesamente false..

10:56

 
Anonymous Anonimo said...

Concordo, questo blog ha veramente toccato il fondo.

17:11

 
Anonymous Anonimo said...

Io milleurista mi ritrovo a non tornare a casa da 6 mesi (in sicilia e lavoro a Milano), perchè con questa tipologia di contratti non puoi mai programmare quando tornare. A meno di non spendere una cifra sfruttando l'ultimo ponte o chissà che altro; fare progetti a lungo tempo è difficile e si è sempre alla ricerca del prossimo lavoro. Due mesi di anticipo per spendere poco rappresentano contemporaneamente un livello d'intederminazione praticamente illimitato. Cmq Claudio a 3 ore di treno che non torna da un anno è un pò esagerato come storia!

23:50

 
Anonymous Anonimo said...

"Claudio a 3 ore di treno che non torna da un anno è un pò esagerato come storia!"

sai com'e', dopo mesi delle stesse fesserie, i si gioca al rialzo o si perdono i clienti-polli. Peccato che a suon di rialzi si finisca nel grottesco...

11:44

 

Posta un commento

<< Home