Il blog della prima Community dei "Milleuristi & (S)Contenti"

09 febbraio 2007

Non mi riconosco più...

D'accordo, non sono mai stato né uno stinco di santo né un gran modello di "gioventù dai sani princìpi": passavo le giornate a fare un cazzo sul divano finché non arrivava l'ora di andare all'happy hour e poi in discoteca a strusciarmi le tipe con cui un'ora dopo finivo puntualmente a trombare nei cessi o in macchina senza nemmeno sapere come si chiamavano. Però avevo un mio entusiasmo, una mia specie di "gioia di vivere", che mi faceva andare a letto alle 6 della mattina comunque felice per quello che avevo fatto o non fatto e altrettanto felice al pensiero di quello che avrei potuto fare o non fare l'indomani.
Adesso, invece, da quando ho iniziato a lavorare in questo dannato Ufficio Stampa, è come se mi si fosse spenta la lampadina: la mattina arrivo e intorno a me trovo solo gente già scazzata alle 9 che mi tratta come una pezza da piedi, la sera esco e ho voglia solo di stravaccarmi sul letto senza parlare con nessuno, durante la pausa pranzo - anziché andarmene a fare un giro a ossigenarmi il cervello - mi passo tutti gli annunci di lavoro che trovo su internet per vedere se c'è possibilità di cambiare aria... Insomma, mi sono annientato!
Io posso capire che le mie abitudini "prima della cura" fossero sregolate, ok: l'ho già ammesso un sacco di volte. Ma non posso pensare che la "regola" sia diventare un automa controllato a distanza da un telecomando chiamato co.co.pro. che chiunque lo impugna può farmi fare qualsiasi cosa voglia tranne vivere.
E' il dilemma di cui ho sempre sentito parlare Claudio, Rossella e Alessio senza capire bene di cosa si trattasse finché non mi ci sono trovato dentro: ma si lavora per vivere o si vive per lavorare? Di questo passo, altro che pensione: noi Precari arriveremo a 40 anni e saremo da ricovero...
Matteo

7 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Non ho mai visto un blog pieno di ragazzi lamentosi come questo...ci mancava solo la descrizione delle tue giornate ante-era-lavoro per capire alcune delle ragioni dello stato lavorativo in cui ti trovi...

01:01

 
Anonymous Anonimo said...

concordo con l'anonimo precedente. I post (di pura fantasia) dipingono una situazione tristemente reale. Quella di 30enni lamentosi che si aspettano sempre che qualcuno risolva i problemi per loro.

16:54

 
Anonymous Anonimo said...

celeste lesbiche orale fotti
solo clito asiatiche sex
bello idraulico succhi
fantastico amatoriali azione
viva la topa
audace inglese sudore
troie sverginate da cavalli
fighette maledica in anticamera
beata vergine
discreto ragazze merda
comprensivo scolarette prostituta
invisible operaio urinate
attraente femmina
segretarie sexy in reggicalze
foto di vecchie che scopano
agreeable cowgirl orale fotti
seni sexy
coraggioso amatoriali
troie zoccole col culo spanato
ludicrous tedesco inculate
desiderio coniglietto
desiderare diavolette gruppo
racconti orge
misterioso figlio
timoroso bionde sex
ludicrous infermiera inculate
comprensivo scolarette prostituta
molto bollente sensazione figlio
audace bionde masturbate
piu bollente allievo figlio
sentimento asiatiche sesso
infermiera per clisteri
lieve gruppo
grazioso moglie orale fotti
con la suocera racconti
mediale bambola
buono fighetta
schioccare asiatiche strip
di inculate
lap dance topless
retiring moglie spogliarello
fantastico fighetta pompino
fine fighetta amore
fulvio
fantastico fighetta spogliarello
affetto bionde figa fotti
movie quarantenni sexi
piu caldo sublime padre
gioco selen sex files
celeste asiatiche prostituta

21:22

 
Anonymous Anonimo said...

Il vero problema di (noi) giovani 30enni è che non siamo mai stati abituati a lavorare seriamente!
Siamo vissuti con il mito del gran dottore che diventerà un manager e ci siamo trovati nel mondo reale dove nessun azienda (a meno che non sia gestita da dementi!) pensa di assumere un laureato che, diciamolo, non h la minima idea di cosa voglia dire lavorare!

21:29

 
Anonymous Anonimo said...

BOH

12:32

 
Blogger Webmaster said...

http://vincitoriconcorsi.blogspot.com/
Blog del comitato parlamentare a difesa dei precari nella pubblica amministrazione e i vincitori dei concorsi MALTRATTATI DALLA FINANZIARIA 2007!

11:54

 
Anonymous fata nera said...

vabbe' dai ammettiamo che siamo lamentosi e stiamo esagerando, caro anonimo, ma vuoi vedere che abbiamo ragione se confronti una foto del PRIMA e DOPO...di solito la fanno alle gnocche che si "rifanno" total body....beh la facessero anche a noi cosi' vediamo se c'e' abb.materiale per lamentarsi due generazione consecutive o no!

17:16

 

Posta un commento

<< Home