Il blog della prima Community dei "Milleuristi & (S)Contenti"

11 giugno 2007

Separati in... ufficio!

Cosa bisogna fare quando si ODIA il proprio collega d'ufficio, soprattutto se è paraculatissimo?
E' arrivato 3 settimane fa, e ha il mio stesso ruolo: Junior Ufficio Stampa. Eppure lui non è in co.co.pro. di 6 mesi in 6 mesi come me, no: è stato assunto subito a tempo determinato per 2 anni. Motivo: è il figlio dell'Amministratore Delegato. Che, in quanto tale, da una parte si sente autorizzato a fare il cavolo che vuole per i motivi ben facilmente intuibili, e dall'altra è una assoluta mina vagante anche per chi gli sta intorno.
Da quando ha messo piede in ufficio ha cercato di fare di tutto per farmi lavorare al posto suo in modo però che se ne prendesse lui i meriti - ogni volta che passa qualcuno da fuori lo fa entrare e gli mostra sul suo Pc cose che gli ho passato io spacciandole per sue -, soprattutto con la scusa che è qui da poco e non sa come funziona il sistema. Così perdo ore e ore a spiegargli le cose, e nel frattempo la mia produttività personale cola a picco.
Ma ovviamente non posso permettermi di litigarci, perché una sua parolina mi può far tagliare la testa da un momento all'altro, e, anzi, devo fare di tutto per tenermelo amico perché in questo momento, paradossalmente, è l'unica 'sicurezza' e l'unica tutela che ho qui dentro. Però ho una paura fottuta che tanto finirà per tagliarmi la testa comunque, e quindi non so già più davvero che fare e sto diventando paranoico...

Ripeto: cosa bisogna fare quando si ODIA il proprio collega d'ufficio, soprattutto se è paraculatissimo?

Matteo

10 Comments:

Anonymous Anonimo said...

inkulatelo a pallettoni....

13:09

 
Anonymous Anonimo said...

bè... una soluzione ci sarebbe
ihihih
potresti ogni tanto "sbagliare" nel dargli i suggerimenti.
cosi almeno starà più attento prima di vantarsi in giro con i colleghi di un lavoro non suo.

13:23

 
Anonymous Anonimo said...

odio i paraculati!

13:30

 
Anonymous Anonimo said...

la prima "pisciata fuori" colossale che farà....
sputagli in faccia tutto.. a voce molto alta... se dovesse passare suo padre.. il super amminiztratore delegato...
Mande a fare in c....o pure Lui... anzi... specialmente lui...
CERTE SODDISFAZIONI NON HANNO PREZZO E PER 1000€/MESE... MASTERCARD NN SERVE ;)

PRENDILO A CALCI..
nel lavoro vanno avanti gli stronzi... lascia le depressioni ed i nervosismi... qualli li lasciamo ai figli di papà... Noi... fuori la palle!!!

in culo alla balena..
P.

10:11

 
Anonymous Anonimo said...

Semplice: dimostra di valere di più.
Naturalmente solo se ciò corrisponde a realtà.

05:06

 
Blogger El_Munix said...

http://el-munix.blogspot.com/

21:49

 
Blogger Laura said...

Oddio......insopportabile!!!! Ma come fai a conviverci??????
Cat =^o^=

20:22

 
Anonymous CatAllergy said...

PS: Laura ero io :P
Cat =^o^=

20:23

 
Blogger ophelia said...

parla con lui il meno possibile, se ti fa domande sii evasivo, distratto e vago, ogni volta che ti chiede qualcosa digli di scriverti un appunto o una mail che temi di dimenticartene e conserva tutto! probabilmente non servirà a metterti al sicuro ma almeno gli farai fare una sonora figura di merda

16:08

 
Anonymous Countershadow said...

Se sei disposto a tutto puoi tentare un trucco tanto pericoloso quanto subdolo... (ma tanto con uno così fra i maroni, il pericolo è un dettaglio!!)

Grazie ai nuovi cellulari potresti registrare qualke conversazione (ovviamente concisa e schiacciante) quando si lascia scappare commenti scomodi e/o inopportuni per l'azienda o cmq che ad un altro costerebbero il licenziamento...

Il difficile consiste nel:

1 - imparare ad usare con scioltezza il registratore di suoni che ogni cell ormai dovrebbe avere

2 - essere disinvolti abbastanza da nasconderlo abilmente, e far dire qlcs di sbagliato al "signorino" senza dire a propria volta qlcs di sbagliato

3 - avere ciò che alcuni chiamano "cazzima"

4 - restare sufficientemente anonimi x far diventare le prove raccolte soggette a preferenze basta su CHI le ha raccolte

(x la serie "la tua parola contro la sua... ")

è complicato ma... Ke soddisfazione quando il piano riesce!!

16:01

 

Posta un commento

<< Home