Il blog della prima Community dei "Milleuristi & (S)Contenti"

14 febbraio 2008

La "rivoluzione" dei Mille

Ci interessa seguire, da qui al 13 di aprile, tutte le promesse - leggi: fregnacce - che un 52enne (Walter Veltroni), un 68enne (Fausto Bertinotti), un 71enne (Silvio Berlusconi) e forse un altro 52enne (Pierferdinando Casini) faranno a noi gggiòvani per "risolvere i nostri probbblémi" anziché, come sempre, per sviluppare il nostro talento e le nostre potenzialità?
In fondo no. Ma anche sì, come direbbe Maurizio Crozza imitando proprio Walter Veltroni.

Così, ieri e l'altroieri sera, da Porta A Porta (e da dove sennò?) è ufficialmente partita la nuova campagna elettorale, che ha già espresso i primi verdetti: se per Silvio Berlusconi, infatti, il Precariato sembra quasi non esistere e, anzi, l'obiettivo è abolire l'Ici e detassare tredicesima e quattordicesima (CHI CAZZO CE L'HA UNA CASA, UNA TREDICESIMA E UNA QUATTORDICESIMA?!?), per Walter Veltroni il Precariato esiste e l'obiettivo è fissare a Mille Euro il tetto minimo di stipendio di un lavoratore atipico.

No, un attimo: SONO DUE ANNI CHE ANDIAMO AVANTI A DIRE CHE CON MILLE EURO NON SI ARRIVA NEMMENO ALLA FINE DEL MESE, E LA GRANDE "RIVOLUZIONE" DEL PD SAREBBE QUELLA, APPUNTO, DI NON FARCI ARRIVARE ALLA FINE DEL MESE?!?
E' una presa per il culo o cosa?!?
Mi ricorda un po' il precedente di Padoa Schioppa, che prima ci dà dei "Bamboccioni" e poi propone uno sgravio di MILLE EURO L'ANNO (80 al mese) per affittare un appartamento: che appartamento si affitta con 80 euro in più al mese?!?

Io, francamente, continuo ad essere molto, molto, molto perplessa riguardo alla superficialità con cui i nostri politici continuano ad affrontare la "questione generazionale" di noi 20/30enni.
Staremo a vedere cosa cambierà - da entrambe le parti - da qui al giorno del voto. Certo è che se il buongiorno si vede dal mattino...

Rossella

17 Comments:

Anonymous Anonimo said...

...Perfettamente d'accordo, mi hai letto nel pensiero...
Capirei se questo tetto minimo fosse ALMENO 1500 EURO, ma con mille cosa cambia, cosa?
E poi gli "sgravi alle aziende x favorire le assunzioni a tempo indeterminato" che propone Veltroni li aveva anche già proposti Prodi, xchè dovremmo fidarci un'altra volta?
...Scegliere chi è il meno peggio diventa sempre più difficile, e sinceramente non penso nemmeno che ci sia un meno peggio tra Berlusconi e Veltroni...

12:11

 
Anonymous Giulia said...

BUFFONI
HA RAGIONE GRILLO, FACCIAMO SCHIFO AGLI OCCHI DELL'EUROPA
UNO STIPENDIO MINIMO DI MILLE EURO E' DA TERZO MONDO, MA NON SE NE RENDONO CONTO???

12:32

 
Anonymous Anonimo said...

Io penso che voterò per dipietro i punti del suo programma mi sembrano buoni e come persona finora mi sembra si sia dimostrato corretto.

20:51

 
Anonymous Anonimo said...

La mia unica gioia è vedere l'Italia distrutta e in ginocchio! Mi fanno schifo i politici e la maggioranza degli Italiani, e gli imprenditori, bastardi schiavisti!

21:23

 
Anonymous Anonimo said...

Io sono sia co.co.pro. che socio in un'impresa aperta con un'altra persona!
Sono convinto che se un'impresa assume qualcuno se ne debba occupare con riguardo.
La realtà è che è l'humus italiano inadatto a fare impresa e chi lo fa onestamente rischia davvero di finire a gambe all'aria perché:
1) se io fatturo e non vengo pagato ugualmente debbo versare l'iva il mese successivo
2) se uno studio di settore dice che io guadagno tot all'anno sono costretto a pagare per tot se no rischio che fra controlli vari mi bloccano l'attività fino a data da destinarsi
3) buona parte del fatturato esce in spese: tasse, affitto, servizi ed altro.
4) se trovo un cliente che non paga o rimanda i pagamenti non sono aiutato dallo stato. Se provo a fare una causa rischio di passare 20 anni in tribunale e pagare fior di quattrini ad avvocati
L'elenco potrebbe andare ancora avanti e sinceramente anch'io faccio fatica a pensare a chi me lo fa fare.
Be in effetti un motivo ce l'ho il fatto di non far ingrassare uno di quegli imprenditori di cui si parlava nel precedente post.

08:48

 
Anonymous Anonimo said...

Sono d'accordo anche io, non mi pare un provvedimento così, diciamo, "filantropico" verso i giovani e i precari. E' un modo per continuare a livellare VERSO IL BASSO lo status sociale dell'Italia (al di là del "dove troveranno i soldi" come dicevano ieri sera a Annozero)......

CON MILLE EURO NON SI ARRIVA A FINE MESE, DOVE SAREBBE IL VANTAGGIO DI QUESTA PROPOSTA????????????????????
Che anziche' 2 settimane ne campiamo 3????????????????????????
Ma vaff.......

09:15

 
Anonymous Anonimo said...

ma andiamo all'Estero! dove le persone sono trattate sicuramente meglio che in Italia, dove anche uno stipendio di €700 è considerato un furto alle tasche degli imprenditori! Io spero che falliscano in tanti!

09:55

 
Anonymous Anonimo said...

imprenditori? ma se sono mestieranti schiavizzatori senza pudori e capacità...

14:37

 
Anonymous Sandra said...

Sono d'accordo, perchè non si mettono il loro stipendio a 1000 euro al mese i politici?

17:12

 
Anonymous Anonimo said...

I politici dovrebbero avere un contratto a progetto, sono nostri dipendenti...se va bene a noi (ce lo hanno imposto) devono ricevere pure loro questi contratti...

18:03

 
Anonymous Anonimo said...

La BCE dice di star attenti alla crescita dei salari :| !
Bene io sono dello stesso parere!
Anzi dico di più cominciamo a parificare verso il basso quelli della BCE ai nostri e poi vediamo se parlano ancora!

09:28

 
Anonymous Anonimo said...

L'unica soluzione è far gestire l'economia italiana dall'Unione Europea in modo da attuare politiche che prevedano una crescita economica in linea con i paesi europei + virtuosi! Altrimenti non possiamo che dare ragione a paesi quali il Belgio e l'Olanda che non avrebbero mai voluto l'Italia nell'Unione Europea ne tantomeno nell'area euro!

11:21

 
Anonymous Anonimo said...

Ma è possibile a 33 anni Laurea in Economia, Master MBA e € 1100 al mese? Si, certo! E con l'alternativa della disoccupazione a vita! (se cambi lavoro, ormai sei vecchio per qualsiasi altro!) Fuck Italy!

10:10

 
Anonymous prime said...

@anonimo A & giulia
Mettere tetti legali del genere sa tanto di Soviet e Nazifascismo

@anonimo B
Cosa ti serve di sapere su Di Pietro per cambiare subito idea?

@anonimo C
Complimenti per i bei concetti - e anche ben espressi ...

@anonimo D
Forse dovresti riguardare un attimo le filosofie imprenditorali, sei troppo negativo amico ...

Gli altri anonimi: ragazzi prendete coraggio e dite qualcosa di maggiormente sensato please.

:-)

19:56

 
Anonymous Anonimo said...

"prime", purtroppo se sono sfigato e mi hanno sempre e solo schiavizzato sul posto di lavoro,non posso che essere negativo nei miei giudizi sull'imprenditoria italiana...magari le cose mi andassero meglio...

11:45

 
Anonymous Anonimo said...

Purtroppo il film è sempre quello...cambiano gli attori ma la trama è ben consolidata! Quello che mi fa incazzare è che chiunque sa bene che con 1000 euro non si vive...già...ma chi fa qualcosa per cambiare? E' inutile dire ha ragione questo o quello, tanto dei nostri interessi e delle nostre lamentele, se ne sbattono tutti...già e allora?
Molto presto credo, saremo costretti ad emigrare, come molti anni fa, alla ricerca di un paese che possa quantomeno garantirci una vita base, senza optional, decorosa e umana. Per quello che mi riguarda arrivato alla soglia dei 50, penso piu'a tagliare il "traguardo" prima possibile, ma non posso non pensare ai miei figli...è difficile, se non impossibile per tutti tirare avanti; cominciamo ad incazzarci seriamente e a far sentire le nostre voci...ci sono tanti modi per farlo, pensateci!

14:05

 
Anonymous Anonimo said...

martedì 4 marzo 2008
Non cambiate Governo. Cambiate Paese.


Il manifesto mi sembra meno una boutade che un invito realistico, soprattutto ai giovani.
Non andrò a votare alle prossime elezioni per non legittimare con il mio voto una classe dirigente di sinistra assolutamente inadeguata. Mentre il Partito Democratico candida insulse parioline di buone relazioni che dovrebbero rappresentare i tanti giovani che fanno tutti i giorni una fatica frustrante a trovare una propria strada, la Sinistra Arcobaleno è oggi composta solo da persone di apparato che hanno trovato nei vari partiti, in particolare in Rifondazione, un rifugio e uno stipendio che nessun altro riconoscerebbe alla loro incapacità, quasi esistenziale. Gente che mai hanno vissuto le fatiche del vivere che attraversa oggi l'Italia, ragazzotti che sono arrivati in Parlamento o in Direzione nazionale grazie ai pomeriggi passati a bighellonare nelle varie Federazioni, un leader nazionale che lancia slogan sociali in televisione per poi passare le serate nei salotti più reazionari di Roma: no, questi non possono meritare il voto di chi crede nell'uguaglianza della dignità e delle opportunità per le persone.
Questa presunta Sinistra merita di crollare, questi presunti dirigenti meritano di vedersi ridurre fortemente il contributo pubblico ai loro partiti che consente loro di parassitare con i loro accoliti sulle attese dei tanti che si trovano nella parte infera della società italiana.
Vi sono momenti nella storia in cui una sconfitta può essere l'unico modo per togliere di mezzo una classe dirigente inadeguata ed essa stessa artefice della sconfitta.
Non per rinunciare ma per ricominciare.
www.biagiocarrano.blogspot.com

20:28

 

Posta un commento

<< Home