Il blog della prima Community dei "Milleuristi & (S)Contenti"

23 giugno 2008

La carica dei 500

Non c'è che dire: come prima uscita ufficiale, il nuovo Ministero dell'Istruzione non poteva presentarsi con un biglietto da visita peggiore. Gli strafalcioni contenuti nei temi d'esame delle prime prove scritte (qui quelli del tema di Italiano, qui quelli del tema di Inglese, qui quelli della versione di Greco) hanno dimostrato una volta di più che - se c'è qualcuno che dovrebbe tornare dietro i banchi di scuola - è proprio chi rappresenta le più alte cariche della nostrana politica.
Roba che nemmeno "Io Speriamo Che Me La Cavo" e che, se non altro, ha attivato l'immediata rimozione (anziché la promozione, come abitualmente accade) dei diretti responsabili dalla carica ricoperta.

Ma c'è di più.
Per il Codacons, infatti, è necessario rimborsare tutti gli studenti impegnati negli Esami di Maturità del tempo - e delle energie - profuse per venire a capo di tracce fuorvianti o viziate da errori all'origine. E questo rimborso è stato quantificato in 500 euro. Aggiungo io, da detrarre dagli stipendi previsti dal Ministero dell'Istruzione per pagare chi non ha la preparazione necessaria neppure per partecipare alla Ruota Della Fortuna.
Certo: 500 euro sono davvero un bel gruzzoletto, se consideriamo che equivalgono a metà stipendio di chi, con una laurea, lavora 8 ore al giorno per un anno senza ferie e senza malattia...
In proporzione, a questo punto, quanto dovrebbero prendere di rimborso tutte le persone che vengono lasciate a casa dal proprio posto di lavoro per manifesta incompetenza di chi le dirige e le gestisce?

Rossella

9 Comments:

Anonymous Anonimo said...

A mio parere e con schiettezza: lo Stato dovrebbe rimborsare ogni laureato italiano dal 1968 in poi, per i danni formativi che gli ha arrecato!
Più passano gli anni dal giorno della laurea (in Economia) è più mi vergogno del mio passato!
A conti fatti: ho buttato nel cesso il tempo libero (e molte volte le vacanze) per studiare cose di una ridicolaggine pura! E questo dai 20 ai 25 anni! Nozioni inutili e molte volte scorrette studiate solo perchè i vari professori lo imponevano!
Colpa mia, ovviamente! (avevo facoltà in ogni momento di interrompere quella pagliacciata, e non l'ho fatto!)

Se mai avrò un figlio, cercherò di spiegargli quanto è importante andare a studiare all'Estero e la qualità di quanto si studia!

15:45

 
Anonymous Anonimo said...

La questione del risarcimento mi sembra l'ennesima trovata per farsi pubblicità sui media.
Il problema vero è la fallibilità mostrata dalle istituzioni in maniera così evidente e ripetuta in un arco breve di tempo!
Siamo abituati oramai a sentirci dire che dall'alto dei cieli questa gente nella loro virtù e preparazione lavorano costantemente ai nostri problemi e che perciò meritano la nostra stima e stipendi da nababbi.
Quanto li vorrei vedere a lavorare nei callcenter a 200 euro al mese :D

00:38

 
Anonymous Anonimo said...

un grossissimo problema è quello dell'istruzione in buona parte inutile e obsoleta!

Lauree fantasiose dalle materie realmente esotiche, lauree tradizionali e sulla carta serie, con lezioni barbose ed inutili.
Professori ..... da paura e a volte incapaci e ignoranti!

A mio avviso, una generazione di studenti è stata bruciata!

Tra i miei sogni ho quello di andare a studiare seriamente all'Estero, riprendere a studiare materie studiate superficialmente all'università....

11:57

 
Blogger Antonio said...

Ma di che vi scandalizzate?
Ora sembra che nessuno abbia votato Berlusconi: eppure ha stravinto.
Io farei presidente questa parlamentare che almeno non vive fuori dalla Terra e riconosce che il vero problema di oggi sono i tanti lavoratori atipici ignorati dal sistema. Io sottoscrivo il manifesto: http://www.alessiamosca.it/?p=207

20:08

 
Anonymous Anonimo said...

Il problema del lavoro atipico non si risolve con delle firme o delle marce su roma ma smettendo di accettare lavori atipici.
Se un'impresa mi vuole sfruttare sperando che io sia con l'acqua alla gola o di trovarne altri 1000 come me meglio predisposti alle fregature continuerà ad elargire contratti truffa.
Solo quando tutti avranno coscienza che l'unico modo per mettere un'impresa davanti alle sue responsabilità è insegnarle che non può risparmiare a discapito delle nostre vite potremo dire di aver stroncato il lavoro atipico.

02:06

 
Anonymous Anonimo said...

può risparmiare quanto vuole la nostra bella impresa italiana, tanto ormai è sull'orlo del fallimento!
Alla fine i precari gli stagisti (e non sapete quanti sono in posti di responsabilità... a gratis!) che sgobbano dalla mattina alla sera sperando in un futuro che non c'è.... non possono salvare aziende gestite da ignoranti! E' bene che falliscano!
Tutti all'Estero!

22:24

 
Anonymous Anonimo said...

Degli imprenditori ignoranti, leggi interpretabili, scontri politici assurdi, gente stanca di essere presa per il naso che preferirebbe far parte dei furbi et voila!
Fortuna che c'è gente che segue le sue passioni ed insegue i propri sogni se no saremmo alla canna del gas.

13:30

 
Anonymous Marco said...

Per l'anonimo delle 02:06..
Ok rifiutiamo i lavori atipici quando
ci vengono proposti..
E una volta fatto questo?
Come fare per mangiare..
Accattonaggio?
Ci dobbiamo prostituire?

20:28

 
Anonymous Anonimo said...

tanto è un paese andato a put@@ne!
finiremo tutti a spacciare e a prostituirci..... Dott Pusher e Dott.sa Mignotta.... chi l'avrebbe mai detto... il primo giorno di università!

21:34

 

Posta un commento

<< Home